TRATTAMENTI ALL'OZONO

Una delle principali problematiche in grado di compromettere la vivibilità di un ambiente abitativo è la presenza di esalazioni maleodoranti la cui causa e provenienza sono quasi sempre e ignote. Le indagini diagnostiche sono generalmente in grado di individuare la fonte delle esalazioni, tuttavia la loro eliminazione non è sempre semplice. L’ozono è utilizzato in edilizia per la sua capacità antisettica poiché fortemente ossidante; è in grado di distruggere le pareti cellulari dei batteri presenti nell’aria (responsabili del cattivo odore) o sulle superfici degli oggetti e di degradare le molecole organiche che inquinano l’aria. Non può essere conservato in bombole come altri gas ma prodotto facilmente con dispositivi relativamente semplici in qualsiasi momento e ambiente utilizzando l’ossigeno dell’aria o dell’acqua senza lasciare residui inquinanti. E’ anche usato nella depurazione dell'acqua potabile e delle acque reflue (disinfezione).              

L’ozono ossida soltanto le sostanze, e di conseguenza sottoprodotti si formano raramente.  

Benefici in edilizia 

Può eliminare la causa di cattivi odori dovuti a marcescenza di organismi organici di attività lavorative in cui vengano prodotti elementi fortemente odoranti o per altre cause.                                         L’utilizzo dell’ozono permette il recupero di ambienti contaminati dalle sostanze che causano i cattivi odori senza l’utilizzo di sostanze inquinanti o fortemente aggressivo.  

Dove e quando può essere utilizzato: 

  • Per eliminare spore muffe e funghi, acari e batteri; 

  • Contro odori in ambienti malsani; 

  • Nelle cantine e negli interrati umidi; 

  • Nei locali contaminati da idrocarburi (locali caldaie, officine e altri ambienti in cui erano presenti idrocarburi) 

  • Tutti gli ambienti da sanificare 

  • Per allontanare piccoli insetti; 

  • Eliminare odori di oggetti, vani e spazi chiusi. 

Schermata 2019-09-30 alle 23.16.12