LA VIDEOISPEZIONE

Spesso l’accesso a spazi ristretti come cavedi, camini, canne fumarie o tubazioni è preclusa per via dell’inaccessibilità. 

L’utilizzo della videoispezione permette di poter visionare e registrare dall’interno uno spazio inaccessibile in altra maniera.

Questa strumentazione permette di evidenziare la natura del involucro che si sta ispezionando, evidenziando le caratteristiche interne e permette di individuare anomalie, rotture, presenza di corpi estranei, occlusioni, restringimenti e altre criticità.

Un conta metri permette di sapere la lunghezza del tratto ispezionato e la posizione della testa della telecamera se predisposta è in grado di emettere un segnale che un ricevitore (localizzatore si sottoservizi) è in grado di ricevere, comunicando la posizione precisa e la sua profondità.

Le nuove telecamere sono provviste di testa rotante o autolivellante per permettere una visione precisa e puntuale.

Nelle ispezioni fognarie le telecamere sono motorizzate e quindi comandate a distanza. Esse permettono di effettuare lunghi tratti di ispezione, e grazie alla loro alta risoluzione restituiscono immagini di alta qualità anche in presenza di poca luce.

 

 

Cosa permette di ispezionare:

 

  • tubazioni di scarico

  • canne fumarie

  • pluviali

  • cavedi e intercapedini

  • stratigrafia 

  • spazi inaccessibili 

Schermata 2018-05-20 alle 08.49.28
IMG_20181227_100642
IMG_20181211_114010
IMG_3328
IMG_1237